Nails WorldOnicotecnicheTutorial

Ricostruzione unghie: tutto ciò che devi sapere

Per ricostruzione unghie si intende il processo di allungamento o di ricopertura dell’unghia normale. Utile a rinforzare e ad avere sempre unghie in ordine, deve essere fatta da una professionista nel settore nail, specializzata in ricostruzione, un’onicotecnica.

Oppure se sei brava e vuoi cimentarti da sola, ecco i suggerimenti per te e la risposta a tutte le domande frequenti che spesso ci vengono fatte attraverso il nostro servizio di assistenza.

Quanto dura la ricostruzione?

La ricostruzione se fatta bene, a differenza del semipermanente, può durare anche dalle 3 alle 5 settimane e con il refill anche di più.

Tipologie di ricostruzione unghie

La ricostruzione in gel è quella tradizionale e più conosciuta, ma ne esistono di diverse tipologie, scopriamole insieme:

1. Ricostruzione unghie in gel

La classica ricostruzione è fatta con un materiale viscoso e inodore, ossia un gel, che viene applicato sull’unghia e poi lavorato fino ad ottenere la forma preferita, successivamente le mani sono introdotte in una lampada Led o Uv, per far indurire il gel. Si avrà un risultato stupefacente, unghie sane, luminose e del colore che vuoi tu!

2. Ricostruzione Unghie in acrilico

L’acrilico rispetto al gel è più difficile da lavorare ma è un composto molto più versatile. E’ ideale per tecniche avanzate o per una nail art più elaborata. L’acrilico non è un prodotto che necessita di polimerizzazione, quindi non è necessario utilizzare la lampada. Inoltre sembra essere un materiale più resistente, infatti può durare fino ad un mese.

3. Ricostruzione Acrygel

Acrygel è una nuova tecnica innovativa che unisce gel e acrilico, prendendo i vantaggi di entrambi i prodotti. Infatti esso è uno dei migliori prodotti, facile da utilizzare e molto resistente, dona alle unghie un effetto super naturale e una durata notevole.

Tips o cartine?

C’è un grande dilemma quando una donna si affaccia al mondo della ricostruzione gel. Scegliere le classiche tips o le cartine? Conoscere la differenza è fondamentale. Le tips sono delle vere e proprie unghie di plastica che si applicano per ottenere maggior lunghezza e sono applicate con una specifica colla. Invece, le cartine sono utilizzate per “aggiustare” le unghie, quindi nel caso di unghie spezzate o di qualche unghia corta. Danno sicuramente un effetto più naturale e sono dotate di un adesivo per aderire perfettamente all’unghia.

Quanto costa la ricostruzione?

Come già detto prima la ricostruzione è un investimento mensile da fare per avere una manicure sempre perfetta. Molto spesso il prezzo dipende dal centro o dall’onicotecnica a cui ci affidiamo, ma in media quella in acrilico costa tra i 30€ e i 50€, invece quella in gel costa tra i 40€ e i 60€.  Il refill invece ha un prezzo inferiore al trattamento vero e proprio, scopriamo insieme cos’è.

Refill: cos’è e come si fa

Siccome le unghie crescono ogni giorno, dopo circa 20 giorni dalla ricostruzione, comincia a venir fuori la ricrescita. Il refill è la tecnica che permette di riempire e ritoccare la ricostruzione, senza eliminarla del tutto. In media va fatto entro i primi 3 giorni della quarta settimana dell’esecuzione del trattamento. E’ un ottima tecnica per avere unghie sempre in ordine sbarazzandosi dell’incubo della ricrescita.

I vantaggi della ricostruzione unghie

Sicuramente la ricostruzione porta dei vantaggi visivi alle unghie. Esse appariranno più lunghe, belle e in forma. Avrai una manicure impeccabile a lungo termine, perché come detto in precedenza, ha una durata che va dalle 3 alle 5 settimane e si può fare anche il refill. Quindi rispetto allo smalto normale che il giorno dopo può già rovinarsi oppure al semipermanente che può durare fino a 4 settimane settimane, è una soluzione ottimale.

Un altro vantaggio è il supporto che da alle unghie fragili. La tecnica della ricostruzione unghie non altera la salute delle unghie, anzi ci sono specifici prodotti che aiutano le unghie a crescere, non sfaldarsi e ad essere in ottima salute!

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button